Comunicato stampa dell'ambasciata della Repubblica Islamica dell'Iran sull'uccisione dello scienziato nucleare iraniano

lun, 16. gennaio 2012 | Comunicati stampa

Purtroppo non si arresta in Iran la violenta e disumana serie di uccisioni di scienziati nucleari. Ieri 11 gennaio 2012 un'altro scienziato nucleare iraniano il Prof. Mostafa Ahmadi Roushan, è stato martirizzato. Il ricorso all'omicidio e ad azioni terroristiche al fine di impedire il progresso e lo sviluppo scientifico e tecnologico di un Paese è nella storia cosa rara, oltre ad essere un metodo criminale e inaccettabile.


La Repubblica islamica dell'Iran considera queste azioni terroristiche azioni al servizio degli interessi di pochi, noti, paesi che osteggiano il progredire scientifico dell'Iran in special modo nel campo tecnologico inerente l'utilizzo dell'energia nucleare a scopi pacifici e che mirano ad ottenere l'esclusivo monopolio scientifico, limitando di fatto le potenzialità e le aspirazioni di altri popoli al progresso e al benessere.

La modalità dell'esecuzione del crimine di ieri, in cui hanno perso la vita il Prof. Roushan e il suo collega, ricorda le uccisioni degli altri scienziati nucleari iraniani (Dr. Ali Mohammadi e Dr. Shahryari), in cui era evidente il ruolo e il coinvolgimento del regime sionista. Senza dubbio questo genere di azioni terroristiche e profondamente vili, non produrranno alcun effetto sul procedere incessante della nazione iraniana sulla via dello sviluppo pacifico della Scienza e della Ricerca tecnologica.

I giovani studiosi e ricercatori iraniani non potranno che continuare l'esempio e la strada intrapresa e indicata dai colleghi martiri, per poter un giorno regalare alla patria e ai connazionali i frutti delle loro conquiste scientifiche.

Il popolo e il Governo iraniani si aspettano da parte dei Governi, delle Organizzazioni internazionali e delle organizzazioni attive in Italia contro la violenza in favore della pace, una immediata e ferma condanna di queste azioni criminali e terroristiche e uno sforzo comune nella lotta al terrorismo, incondizionata e imparziale, nonchè scevra da pregiudizi.

Sezione affari per la Stampa Ambasciata della repubblica islamica dell'Iran 12-1-2012

Torna